Informazioni Utili

LA QUALITA' CONSIGLIATA PER LA STAMPA DELLE FOTO A COLORI

La risoluzione indica il grado di qualità di un’immagine. In genere, si usa questo termine riguardo a immagini digitali, ma si può parlare di “risoluzione” anche con riferimento a qualunque fotografia o immagine trasferita o riprodotta su un determinato supporto mediante un processo di stampa, di visualizzazione, o di proiezione.

Nella riproduzione su carta, la risoluzione indica la densità dei punti elementari (dot) che restituiscono l’immagine, in rapporto a una dimensione lineare (ad esempio: punti/cm o punti/pollice). Lo schermo di un computer non può mostrare linee o disegni, ma soltanto punti; se questi sono sufficientemente piccoli, tali da essere più piccoli del potere risolutivo dall’occhio umano, l’osservatore ha l’impressione di vedere linee anziché punti allineati, e disegni anziché ammassi di puntini distinti. ( fonte https://it.wikipedia.org/wiki/Risoluzione_(grafica))

RISOLUZIONE CONSIGLIATA PER STAMPE A COLORI

La risoluzione consigliata per la stampa di immagini è tra i 250 ed i 300 dpi.

La migliore qualità possibile si ottiene con risoluzione di 300 dpi o superiore; risoluzioni inferiori però possono comunque determinare differenze quasi impercettibili, quindi potrebbe essere considerata accettabile una risoluzione di 150 dpi.

Per le immagini JPEG utilizzare bassa compressione e qualità massima
Per gli impaginati PDF (elementi vettoriali, caratteri e immagini), avere cura di rasterizzare le trasparenze e di non proteggere il documento con password.

Informazioni Utili

Come Creare una Brochure con Microsoft Word

Informazioni Utili

Suggerimenti per la preparazione di una pubblicazione per la stampa esterna

Print Friendly